Tags : Federico II

Luigi Capozza: Considerazioni sparse (e inattuali?) sulla terra di Calabria

Scriveva Luis Sepulveda “Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro”. Senza memoria. È la condizione in cui vengono tenuti il Meridione e, in particolar modo, la Calabria, a cui viene riconosciuta solo un’antichissima civiltà, quella magnogreca, e neanche autoctona. Per il resto: deserto storico, arretratezza e inferiorità etnico-antropologica. Il veneto-piemontese Lombroso, il siculo-lazial-emiliano […]Leggi

Cosenza eretica e vivace. Reportage nel centro storico della Capitale

Cupi a notte canti suonano \ da Cosenza su ‘l Busento, \ cupo il fiume gli rimormora del suo gorgo sonnolento \ su e giù pe ‘l fiume passano \ e ripassano ombre lente: \ Alarico i Goti piangono, \il gran morto di lor gente”. Con i versi del Platen tradotti in italiano da Carducci, ritorno  con la fantasia al fiero condottiero,   seppellito secondo la leggenda […]Leggi