PNS: Al via contest fotografico sulle aree protette

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

È partita lo scorso 20 ottobre  “Obiettivo Terra” 2024, la nuova edizione del concorso di fotografia geografico-ambientale promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana, dedicato alla difesa, alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio ambientale e dei paesaggi, degli ecosistemi, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali custoditi dai Parchi Nazionali, Regionali, Interregionali, dalle Aree Marine Protette, dalle Riserve Statali e Regionali. Si tratta di un omaggio all’Italia, Paese leader in Europa per la biodiversità di flora e fauna e a Madre Terra, sempre più fragile a causa di inquinamenti e cementificazione. Lo scopo del contest è quello di promuovere la diffusione di un modello di turismo consapevole ed ecosostenibile e la trasmissione dei principi dell’economia circolare. La cerimonia di premiazione del concorso si terrà a Roma il 22 aprile 2024 in occasione della 55ª Giornata Mondiale della Terra. Obiettivo Terra 2024 è promosso con la main partnership di Haiki+ e con la digital partnership di Bluarancio. Il contest è aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 3 marzo 2024 (data di chiusura del concorso). Dal 20 ottobre 2023 al 3 marzo 2024 (11° Giornata mondiale della Fauna selvatica), i partecipanti al concorso possono inviare un’immagine scattata in un Parco Nazionale, Regionale, Interregionale, in un’Area Marina Protetta o in una Riserva, Statale o Regionale. La partecipazione è totalmente gratuita, basterà registrarsi sul portale www.obiettivoterra.eu e caricare una fotografia a colori, secondo le caratteristiche tecniche previste dal regolamento del concorso. È ammessa la candidatura di una sola foto per partecipante.

Francesco Rizza

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp