L’architetto calabrese Giuseppe Samà sbanca in America. Il suo design apprezzato a New York.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Si chiama Giuseppe Samà ha origini calabresi ed è uno degli architetti più moderni e innovativi, sempre più presente nella maggior parte dei nuovi grattacieli di Manhattan in cui esiste almeno una residenza che porta la sua firma. Lavora in America si parla con entusiasmo dei suoi progetti che neppure il covid è riuscito a fermere e consentono al made in Italy di conseguire quella fama che le spetta.

Proprio di recente Samà è stato contattato da un importante cliente di Hollywood per realizzare gli interni della sua residenza newyorkese. Ed è proprio per questo cliente che nasce uno dei suoi ultimi apprezzatissimi lavori, simbolo tangibile del Made in Italy. Si tratta di una lussuosa residenza all’interno dello straordinario grattacielo 565 Broome SoHo firmato Renzo Piano Buildings.

A SoHo, a due passi dal World Trade Center. E al 21esimo piano del grattacielo nasce l’ultimo lavoro di Samà, la L+C Residence. Una lussuosa, raffinata ed elegante residenza totalmente arredata con soli prodotti di aziende italiane. Perché nonostante il Covid-19, l’Italia rimane e rimarrà sempre il paese top del design, garantendo sempre il meglio della qualità. Una boccata di ossigeno per diverse aziende calabresi che hanno fornito, insieme ad altre aziende italiane,tutto l’occorrente richieste del giovane e apprezzatissimo architetto.

Francesco Rizza

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp