Crotone – Arrivati e già operativi all’ospedale 17 medici cubani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

 

La sanità cubana ancora in aiuto di quella italiana e calabrese. Negli scorsi giorni, a Lamezia Terme sono arrivati alti 120 medici dell’isola caraibica. Ad accoglierli, il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, commissario ad acta per la sanità, insieme al rettore Nicola Leone, ha accolto all’Università della Calabria. I nuovi 120 camici bianchi caraibici si sommano ai 51 medici arrivati a dicembre 2022, e che da gennaio 2023 prestano servizio, con grande soddisfazione dei cittadini calabresi, in quattro ospedali della provincia di Reggio Calabria. “Lo scorso mese di agosto, quando firmai l’accordo presso l’ambasciata cubana a Roma – ha ricordato il Governatore – sostenni che questi medici non avrebbero rubato alcun posto di lavoro agli italiani. E infatti nell’ultimo anno e mezzo abbiamo assunto in Calabria 2.500 unità di personale sanitario. Purtroppo – ha aggiunto Occhiuto – sul reclutamento di alcune specializzazioni abbiamo difficoltà, in Calabria ancor più che nel resto d’Italia. E i medici cubani arrivati oggi sono specializzati, ad esempio, in emergenza urgenza, in ortopedia, in cardiologia, in quelle specializzazioni difficili da trovare per tutte le Regioni. E dunque ci daranno un grande aiuto. Ringrazio il Ministero degli Esteri che ci ha aiutato in queste settimane a superare qualche problema burocratico, e ringrazio l’Università della Calabria e il rettore Nicola Leone che ha riaperto l’Ateneo ad agosto per far svolgere a questi medici il corso intensivo d’italiano”. Per quanto riguarda l’Ospedale di Crotone sono arrivati 17 medici che sono stati destinati 10 al Pronto Soccorso, 2 Ortopedia, 2 Terapia Intensiva, 2 Cardiologia, 1 Ginecologia. Ad esprimere la propria soddisfazione l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba Circolo di Crotone. “Siamo certi – evidenzia un comunicato stampa – che il territorio trarrà ottimi benefici dal contributo di questi professionisti in stretta sinergia con il personale medico e paramedico dell’Ospedale di Crotone, così come sta già avvenendo in altre aree della Calabria. A loro rivolgiamo gli auguri di buon lavoro e garantiamo la nostra massima disponibilità e collaborazione”.
Francesco Rizza e Gianni De Simone

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp