Cotronei (Crotone): Camilla Olivadese crotonese studentessa dell’Istituto Comprensivo A. Volta di Cotronei, vince la seconda edizione del ‘Premio Letterario il CalabrOne’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Anche quest’anno tanti i partecipanti alla 2^EDIZIONE del Premio Concorso Letterario “Il CalabrOne”, periodico di cultura Calabrese. In finale tre gli Istituti che si sono aggiudicati i premi più importanti: l’Istituto Comprensivo A. Volta di Cotronei; l’Istituto I.S. Giuseppe Gangale di Cirò Marina e il Liceo Classico M. Morelli di Vibo Valentia. La Giuria, dopo una attenta selezione, ha inteso premiare il racconto ‘L’ultima magara, Cecilia Faragò’ di Camilla Olivadese soprattutto per l’originalità; alla stessa è stato assegnato un Trofeo artistico, realizzato interamente a mano, dall’orafo artigiano Tommaso Pariano di Cotronei. Camilla potrà sviluppare il suo elaborato onde diventare un racconto lungo, per consentire alla Casa Editrice di pubblicarlo in apposito libro, inoltre sarà assegnataria di una borsa di studio del valore di 500 euro.   Promossa dalla Casa Editrice publiGRAFIC e dalla rivista “Il CALABRONE” ideato da Gianni De Simone, conduttore dell’evento che,  visto l’esito positivo sperimentale di queste Prime Edizioni,  potrà continuare negli anni a venire; grazie ai numerosi CONSENSI sia di critica che di pubblico, così  si è  augurato, in primis l’ideatore e fra gli altri, Antonio Ammirati sindaco della cittadina silana e tutta l’Amministrazione comunale: l’assessore alla Cultura Elisabetta Fragale; il vice sindaco Pierluigi Benincasa, l’assessore ai lavori pubblici Antonio Bevilacqua e Rosy Toscano assessore alle politiche sociali . Quest’anno dedicato in via straordinaria a tutte le vittime innocenti delle guerre. Un ringraziamento particolare da tutta la redazione a don Francesco Spadola, parroco di Cotronei per i suoi preziosi interventi.

Il Premio della Critica, invece, è andato al racconto ‘Il Risveglio di Ulisse nella antica Krimisa’ di Giovanna Iuzzolini del 4° Liceo Classico Giuseppe Gangale di Cirò Marina, trofeo realizzato dalla bottega d’arte ‘Ori Roberta Mazzuca’ di Cotronei.

Il Premio Redazione è andato al racconto ‘Gianni Versace: dal mito di medusa all’immortalità’ di Anna Pia Moscato del Liceo Classico M. Morelli di Vibo Valentia.

La giuria presieduta  da Santino Altimari, presidente associazione ‘i Borrelliani’ di Santa Severina, è stata costituita da Bruno Cortese, delegato nazionale ‘Borghi più belli d’Italia’; dal presidente Maurizio Mesoraca, e della prof.ssa Angelina Brasacchio della UPMED (Università Popolare Mediterranea); Marisa Ioele e Caterina Chimenti dell’associazione Aido ‘Francesco Caria’ di Cotronei;  Menella Vaccaro, associazione ‘Diverso da chi?’ di Cotronei; dal presidente Marco Tricoli, dal direttore artistico Gaspare Brescia della Nuova Scuola Pitagorica di Crotone; dal presidente Domenico Monizzi e Pierpaolo Aiello ufficio stampa e comunicazione della Schola Italika;; Francesco Rizza direttore de ‘il CalabrOne’, i saluti arrivati dal professore Riccardo Succurro dal Centro Studi Gioachimiti di San Giovanni in Fiore, assente ma sempre vicino alle nostre manifestazioni. Nella Sala delle Conferenze di piazza della Solidarietà, presenti alcune rappresentanze scolastiche. Le due giornate si sono caratterizzate con la presenza di molti ospiti premiati con una targa ‘Premio eppure lui vola…il CalabrOne’ conferito ai giovani talenti calabresi che si sono distinti a livello nazionale e presenti alla manifestazione: Grece Costantino secondo posto di Sanremo junior 2024; Sara Turrà semifinalista di The Voice Kids 2024;  Gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Taverna vincitore del concorso per l’ideazione del bozzetto delle ‘mascotte’ per le Olimpiadi Milano Cortina;  Gli studenti dell’Istituto Comprensivo ‘Maria Grazia Cutuli’ di Crotone per il trionfo al teatro Ariston di Sanremo al Global education festival 2024, classificati 1° premio della categoria orchestra e delfino d’argento, trofeo GEF come vincitori assoluti del contest; A Dalen cantante polistrumentista, per l’impegno al riscatto sociale della terra di Calabria. Dal salone internazionale del libro di Torino: Nicolò Giaquinta e Rosa Londino, che hanno raccontato l’esperienza vissuta e presentato il loro libro.

Un’importante riflessione in videoconferenza è arrivata dal prof. Mario Caligiuri professore ordinario di pedagogia generale all’Università della Calabria, dove coordina il Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione e Scienze Pedagogiche, fra i primi a introdurre lo studio scientifico dell’Inteligence in Italia. A seguire il collegamento con la professoressa Maria Greco del Cepell ‘Centro per il Libro e la Lettura’, che ha partecipato al dibattito “La scrittura come strumento per lo sviluppo del territorio e la lettura per contrastare le disuguaglianze socio culturali”.  Sottolineando – in una società sempre più complessa e afflitta da tante criticità, si contano comunque realtà positive, che danno speranza per un futuro migliore, grazie soprattutto all’impegno di molte iniziative come il ‘Premio Concorso letterario de ‘il CalabrOne’- .

Il prezioso primo premio ‘Incentivo Lettura e Scrittura’, realizzato dal maestro orafo Michele Affidato di Crotone va a Stefania Ventrice di Cotronei ‘KR’; il secondo premio in palio ‘Incentivo Lettura e Scrittura’, telefonino messo in palio da GikPlasa di Petilia Policastro va a Elvira Franzè di Vibo Valentia; estrazione a sorpresa 2 libri. Il momento della premiazione è stato intenso ed emozionante, prima dell’assegnazione dei premi, breve concerto ‘L’incredibile tour’ dell’artista DALEN con la sua musica d’urgenza. Tanti gli attestati di riconoscimento arricchiti dalla calligrafa Sylvie Rocher. Ad arricchire la manifestazione la stupenda voce della soprano Daniela Centorrino accompagnata al pianoforte dal maestro Francesco Pignanelli. Tante sono state le collaborazioni e tanta la partecipazione. La manifestazione è stata realizzata con la cooperazione del Comune di Cotronei e l’ANCoS Associazione di Promozione Sociale e Sotto l’auspicio del ‘Cepell Centro per il Libro e la Lettura’ con il patrocinio della Regione Calabria; Comune di Crotone, Mesoraca e Santa Severina, Confartigianato Imprese Calabria e Confartigianato Crotone; Partners: gli orafi Tommaso Pariano, Roberta Mazzuca, Michele Affidato; Trattoria enoteca Max. Sponsor: La Fattoria del Casaro, Tenuta Iuzzolini, Pastificio Astorino, Salumificio Lavigna, Residenza d’Epoca ‘Palazzo Verga’,  Pasticceria Amoroso, Panetteria Scandale, l’Iris Fiori e Piante di Lucia Comberiati, Oleificio Vaccaro, NDS interni e Gik Plaza. Tornando al premio ‘Il CalabrOne’, si sta già organizzando la terza edizione, si tratta di un concorso a livello regionale, dove sono già aperte le nuove iscrizioni e auspichiamo che si possano aggiungere altri istituti di tutta la regione. Agli scrittori partecipanti, studenti delle scuole superiori calabresi e non solo, è stata data come traccia ‘Inventa una storia con luoghi e personaggi reali o di fantasia della Calabria’. Questo tema ha consentito agli studenti partecipanti di confrontarsi con la storia positiva della Calabria che, spesso, non è conosciuta abbastanza, non solo dalle nuove generazioni, consentendo ai partecipanti non solo di approcciarsi al mondo della scrittura, ma anche alla storia della nostra Regione.

Francesco Rizza

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp