Catanzaro. Al via la progettazione della ferrovia fra Sibari e Crotone.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Stavolta dovremmo esserci veramente. Da una nota stampa della Rete Ferroviaria Italiana, capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs si apprende che è stata avviata la gara per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori di “Elettrificazione della tratta Sibari-Crotone della linea ferroviaria Metaponto-Reggio Calabria Centrale” (Lotto 2A). La gara ha un valore di circa 47 milioni di euro finanziati con fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Dopo decenni di ritardo, quando l’intervento sarà realizzato, anche il Crotonese si avvicinerà al resto del mondo considerato che nonostante qualche intoppo, il tassello fra Catanzaro Lido e Reggio Calabria è stato avviato da tempo. Evidentemente le ricadute positive del progetto, particolarmente per quel turismo che dovrebbe essere un volano per la Calabria ed il suo Jonio, ma non è stato mai preso seriamente in considerazione dalle Istituzioni. Basta pensare che nella Giunta regionale del presidente Occhiuto non è una delega assegnata ad un Assessore, ma trattenuta ad interim dallo stesso Presidente che, in una Regione come la nostra deve fronteggiare quotidianamente una miriade di problematicità. “L’intervento consiste – è detto in una nota di Rfi – nella realizzazione di circa 112 chilometri di elettrificazione dell’esistente tratta Sibari-Crotone, mediante la realizzazione di 8 sotto stazioni elettriche in media tensione e la posa del sistema per la trazione elettrica ferroviaria, completando in tal modo i lavori propedeutici di allestimento dei pali già in corso di esecuzione lungo la linea a partire dal 2018. La gara rappresenta la seconda delle tre procedure di affidamento previste per realizzare i tre lotti funzionali dell’articolato progetto d’investimento ‘Potenziamento Collegamento Lamezia Terme-Catanzaro Lido-Dorsale Jonica’ approvato dal Commissario Straordinario di Governo con Ordinanza n.4 del 25 settembre 2023. Per il completamento dell’opera è stato nominato come Commissario straordinario di governo Roberto Pagone”. “L’elettrificazione – riporta ancora la nota – contribuirà ad uniformare le caratteristiche della rete ferroviaria calabrese in termini di sistemi di trazione, consentendo così l’esteso utilizzo dei nuovi treni elettrici, e a creare le condizioni per migliorare la qualità dei collegamenti con le aree del litorale ionico a forte vocazione turistica. Inoltre, il processo di elettrificazione delle linee ferroviarie contribuisce a ridurre le emissioni inquinanti e il loro impatto sul clima”.

Francesco Rizza

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp